Come organizzare un matrimonio elegante?

08 marzo
2018

Come organizzare un matrimonio… elegante? Può sembrare solo un dettaglio, un semplice aggettivo ma tu sai che non è così! Le nozze possono essere interpretate in vario modo e, in un certo senso, cucite addosso agli sposi. Possono seguire un po’ gli stili del momento ma resta una certezza e questa certezza è che l’eleganza non passerà mai di moda.

Photo by Tiko Giorgadze on Unsplash

E allora, come organizzare un matrimonio elegante? Vuoi un evento che lascerà tutti a bocca aperta, compresi gli ospiti che fanno gli alternativi, quelli che “Sai noi preferiamo convivere, non crediamo in questa cosa del matrimonio!”. Vuoi stupire quella tua cugina snob che trova sempre (sempre!) da ridire su tutto: questa volta non sarà così. Il tuo matrimonio deve essere perfetto e noi ti aiuteremo con i nostri consigli! Pronta?

Premesse

Prima regola: la risposta alla domanda “Come organizzare un matrimonio elegante?” è rispettare il galateo; qui trovi alcune pillole che dovrebbero leggere non solo gli sposi ma anche gli invitati. E poi ricordare una frase che ti potrà aiutare spesso e cioè che, in certi casi, è meglio togliere che aggiungere. Che significa? Che se vuoi sapere come organizzare un matrimonio elegante è fondamentale conoscere anche quali siano le cose a cui puoi, anzi devi assolutamente, rinunciare. Per chiarire meglio il concetto, riportiamo di seguito alcune scelte che farebbe una sposa affetta da cattivo gusto: ricorda questa lista tutte le volte che avrai un dubbio e, soprattutto, ricorda anche di non prendere mai decisioni quando sarai troppo stanca o confusa; piuttosto dormici su e decidi il giorno successivo.

L'elenco dei divieti assoluti

La carrozza di cavalli perché non sei Cenerentola;

La coroncina in testa perché non siamo al ballo liceale dei telefilm americani anni ’80;

La sposa che si allontana dall’altare per cantare l’Alleluia con il coro perché non siamo a Sanremo;

Il lancio della giarrettiera perché non è il Moulin Rouge;

Il taglio della cravatta perché si usava un milione di anni fa e comunque ci sarebbe da discutere in lungo e largo in merito all’eleganza del gesto;

La serenata alla sposa alla vigilia delle nozze perché proprio no, no e no!

Lo sappiamo siamo state dure e forse abbiamo esagerato un po’; in effetti la carrozza non piace a nessuna anche se… dì la verità, la coroncina stuzzicava un po’ la tua curiosità. Forza, non ti abbattere, nel giorno del tuo sì sarai comunque una principessa ma very glamour! Ecco, cara sposa, partendo da questi divieti assoluti, oggi scopriremo insieme non solo come organizzare un matrimonio elegante ma anche quanto sia, in realtà, facile! Una grossa mano, nell’organizzazione, potranno dartela anche le App per il matrimonio di cui abbiamo parlato già in questo articolo e che troverai utilissime per tenere tutto sotto controllo.

1 – Nel dubbio scegli sempre la sobrietà

Se ti stai chiedendo come organizzare un matrimonio ispirandoti a dei colori, ti consigliamo di evitare tonalità troppo accese come il fucsia, il rosso e qualsiasi cosa dia troppo nell’occhio. Un matrimonio elegante deve dare l’impressione che sia stato tutto casuale e non studiato a tavolino come stai facendo tu con noi adesso. In pratica opta per il caro, intramontabile avorio che non solo è un colore sofisticato ma, soprattutto, ti consentirà di reperire con molta più facilità gli addobbi, il tovagliato, le confezioni delle bomboniere, i nastri che abbelliranno l’auto della sposa e molto altro... Sappiamo che ora che hai iniziato ad approfondire tutti gli aspetti delle nozze ricevi talmente tanti input da sentirti confusa. Non esserlo: ricorda sempre di scegliere la sobrietà e, se proprio temi di sembrare monotona, immagina di guardare le foto del tuo matrimonio tra dieci anni. Cosa vorresti vedere? Un matrimonio elegante e stiloso o un datato matrimonio che, a distanza di tempo, ti fa quasi venir da ridere (o piangere!) per la tua pettinatura troppo cotonata o per quel (troppo) particolare modello di abito da sposa con le maniche a sbuffo neanche fossi Biancaneve?

2 - Ispirati alle icone di stile

Se vuoi sapere come organizzare un matrimonio da star puoi ispirarti alle nozze che hanno fatto la storia, nozze di cui si parla ancora oggi: come non ricordare il fantastico abito da sposa di Grace Kelly? E del bouquet di Kate Middleton che ne pensi? Te lo ricordi o no? Niente paura, puoi leggere questo articolo per vedere la selezione dei matrimoni più eleganti di sempre tutti da copiare. Leggendo questo articolo ti accorgerai che spesso non è importante scegliere la cosa più costosa bensì trovare l’ispirazione da reinterpretare in chiave economica con un tocco di personalità, qualcosa che sia solo tuo, che parli di te ma che, allo stesso tempo, ricrea quel magico clima da jet set!

3 - Il lusso non è elegante e il buongusto non passa mai di moda

Puoi scegliere la location romantica e informale di una campagna o quella più patinato di uno yacht e ottenere un risultato pessimo in entrambi i casi e con le stesse probabilità se avrai la tendenza a strafare. In pratica, sappiamo bene quanto hai atteso questo giorno e sappiamo che ti sembra tutto necessario e indispensabile ma, se vuoi davvero organizzare un matrimonio elegante, dovrai fare a meno di tantissime cose che più che mettere a proprio agio gli ospiti li farebbero sentire in imbarazzo e, inoltre, non farebbero che sottolineare che non hai badato a spese. L’eleganza è misura e quindi, per riportare un esempio pratico: non scegliere caviale Beluga e fiumi di champagne se non sei un’ereditiera… siamo persone normali ed esiste sempre una via di mezzo tra il vino della casa e la migliore annata di Dom Pérignon. In pratica la sobrietà sarà la parola chiave; chiediti sempre se sia il caso di scegliere quella cosa solo perché è la più costosa e, se proprio la scegli, non spifferare ai quattro venti il prezzo al chilo delle uova di storione. E poi, a parte che non sarebbe carino costringere i tuoi genitori (se ti aiuteranno economicamente) a fare i salti mortali per soddisfare un tuo capriccio, si correrebbe anche il rischio di mandare un messaggio sbagliato del tipo “Facciamo questa festa lussuosissima perché sembra impossibile che finalmente nostra figlia abbia trovato marito!”. Medita.

4 - Outfit per sposa e sposo

Come organizzare un matrimonio elegante senza pensare al tipo di abito da sposa? Impossibile perché il vestito, come abbiamo già scritto, dice molto del tipo di cerimonia a cui si prende parte. Evita scollature e spacchi vertiginosi, poco gestibili e assolutamente inadatti per il giorno del sì. Scegli tessuti di pregio piuttosto che un corpino tempestato di Swarovski che non sono del tutto banditi ma solo più indicati per situazioni particolari come un matrimonio serale in cui è consentito brillare. Un abito da sposa rigoroso dona a tutte e può essere facilmente ravvivato da un gioiello, anche antico che ti regalerà un’aria sofisticata (Puoi approfondire sull'argomento leggendo questo articolo). Non meno importante il vestito che dovrà indossare lo sposo: sai che ci sono delle regole ben precise che indicano il tipo di abito a seconda dell’orario in cui si svolge la cerimonia? Qui puoi approfondire.

5 - Adattare lo stile alla situazione

Che dire di quella meravigliosa atmosfera creata dalle candele? Non farle mai mancare, specie se hai optato per un matrimonio pomeridiano che quindi prevede una cena. Molto belli i candelabri in argento che non richiedono necessariamente i centrotavola (ricorda che il troppo non va mai bene). Se proprio desideri un richiamo dell’addobbo della chiesa anche al ristorante, chiedi al tuo fioraio di allestire i tavoli con un accenno che funga da fil rouge. Un esempio? Se per la cerimonia civile o religiosa hai scelto delle roselline, abbellisci i candelabri con gli stessi fiori e dei limoni. In pratica non ripeterti, piuttosto adatta lo stile alla situazione.

6 – Accetta le cose che non puoi controllare

Quando ci si sposa si vorrebbe controllare tutto. Lo sappiamo. Però non si può. Accettalo. Se ad esempio ti preoccupano gli scherzi che probabilmente, nel corso del ricevimento, organizzeranno quei bontemponi degli amici di tuo marito non dare di matto. Sorridi e cerca di stare al gioco. Neanche a noi piacciono i trenini, i balli di gruppo, i tintinnii con le posate sulla cristalleria per chiedere l’ennesimo bacio tra gli sposi. Ci vengono già i brividi! Ma cosa ci puoi fare? Aggiungerai un monito sulle partecipazioni assieme al R.S.V.P. del tipo “Sono caldamente sconsigliati scherzi di cattivo gusto!”? Eh, magari si potesse ma proprio non si può e tu sei una sposa che non si scompone mai, una sposa perfetta che rispetta il galateo e saprai rimanere impassibile davanti a una scena apocalittica come quella che potrebbe verificarsi. E ricorda di sorridere. Se può aiutarti a sopportare meglio la situazione e a non somatizzare troppo, pensa al viaggio di nozze e vedrai che sarà più semplice!

Bombolibri InnovAction Lab S.r.l. P. Iva/C. F: 02497260030 Rea: NO – 240036
Copyright © 2018 Bombolibri. Tutti i diritti riservati