Intrattenimento musicale al matrimonio: scegli con gusto!

27 settembre
2017

Qual è la musica per matrimoni più giusta per delle nozze di classe? Per te, sposa organizzata, questo aspetto non è meno importante della scelta dell’abito da sposa. A pensarci bene, tutto ciò che riguarda le tue nozze ha priorità 1!

Giusto così, è importante che tutto sia assolutamente in linea con quello che hai sempre desiderato! Se sei un po’ indecisa sulla scelta della musica per matrimoni, in questo articolo troverai delle dritte utilissime che ti consentiranno di organizzare alla perfezione la colonna sonora del tuo sì…

Parleremo della musica per matrimoni da scegliere per il rito religioso o civile e, dulcis in fundo, per il ricevimento di nozze e sempre tenendo ben presente che l’eleganza dovrà ispirare la ogni tua scelta relativa alla musica per matrimoni.

In generale, per il rito religioso ma anche per quello civile, troviamo che il quartetto d’archi sia sempre una scelta opportuna: raffinato e intramontabile. Qual è però la musica per matrimoni da mettere in scaletta? Prima di tutto, se non sei molto esperta in materia, ti consigliamo di chiedere un parere ai musicisti che ingaggerai: loro saranno perfettamente in grado di consigliarti al meglio, inoltre loro saranno informati anche sulle questioni burocratiche come, ad esempio quali siano le tariffe della Siae specie per il ricevimento che seguirà la cerimonia. Tuttavia, non escludere dalla tua lista personale di preferenze, alcune proposte sempre perfette che riportiamo di seguito:

Musiche per la cerimonia civile e religiosa

Photo by Sweet Ice Cream Photography on Unsplash
Photo by Sweet Ice Cream Photography on Unsplash

Ingresso in chiesa della sposa: Marcia nuziale del Lohengrin di Wagner; classica, sempre adatta, perfetta per un’entrata regale lungo la navata della chiesa sottobraccio al papà emozionato, perfetta per la sposa tradizionale e romantica.

Scambio delle fedi: l’Ave Maria di Schubert, l’Aria sulla quarta corda di Bach o il Canone in D Maggiore di Pachelbel saranno la scelta più azzeccata. A proposito di fedi nuziali, al cuscino ci hai già pensato? Se manca solo questo dettaglio, qui trovi tantissime idee per tutti i gusti. 

Uscita dei neo sposi: Marcia Nuziale di Mendelssohn, solenne, allegra, sontuosa; l’ideale per il lancio del riso. E per questo momento fotografatissimo ricorda che le scarpe saranno in primo piano, non trascurarle! Hai già letto questo articolo in cui ti consigliamo delle fantastiche scarpe vintage che stupiranno i tuoi ospiti? 

La chicca: troviamo molto elegante allietare con della musica anche l’attesa della sposa per gli invitati che saranno già tra i banchi della chiesa. In questo caso ti consigliamo l’Adagio di Corelli o il bellissimo Intermezzo della Cavalleria Rusticana di Mascagni.

Musiche per il ricevimento di nozze

Photo by Sweet Ice Cream Photography on Unsplash
Photo by Sweet Ice Cream Photography on Unsplash

Per il ricevimento hai varie opzioni a seconda dei tuoi gusti musicali anche se la scelta migliore, per un’atmosfera sofisticata, resta l’orchestra jazz. La musica non deve essere troppo invasiva e perciò assolutamente non troppo alta e le proposte varie e soft in modo da risultare gradite a tutti gli invitati, compresa la zia bisbetica a cui non va mai bene niente. Anche in questo caso non esitare a sentire cosa ti propongono i musicisti che ingaggerai ma, allo stesso tempo, richiedi pure brani che ti piacciono o che ti ricordano la tua storia d’amore; loro sapranno eseguirli adattandoli allo stile musicale. Inoltre: sarà compito tuo scegliere la canzone su cui farete il vostro primo ballo da marito e moglie. La musica per matrimoni che non dovrebbe mai mancare per un ricevimento di elegante e raffinato si ispirerà sicuramente ai classici come Glenn Miller, Benny Goodman, Ella Fitzgerald e la più attuale Norah Jones. Insomma, musiche che creino un’atmosfera vintage ma molto ricercata. Da evitare assolutamente la musica pop.

E per la sera? Capita sempre più spesso che i matrimoni si prolunghino fino a notte inoltrata e che gli sposi e gli amici si concedano qualche ballo e un po’ di divertimento (spesso a piedi scalzi, specie per le signore). In questo caso potrebbe essere un’idea creare una piccola discoteca e quindi ingaggiare anche un dj per quattro salti prima del commiato. Se ti piace l’idea di ricreare un’atmosfera che ricorda i vecchi tempi, ti consigliamo di dare un’occhiata a questo articolo in cui parliamo del matrimonio vintage.

Bombolibri InnovAction Lab S.r.l. P. Iva/C. F: 02497260030 Rea: NO – 240036
Copyright © 2018 Bombolibri. Tutti i diritti riservati