Ricci: amore e odio. Who, what, when, where, why… soprattutto why!

05 luglio
2019

Eccolo: l’articolo sui capelli ricci non può mancare… che tu sia una futura sposa o no, se hai i capelli ricci (o vorresti averli… ma perché?) leggi subito i nostri consigli per avere una splendida chioma per dire "Sì, lo voglio!".

Questa volta proprio non ci stai a stirare i tuoi amati-odiati capelli ricci: anche se in tutte le  occasioni importanti sei corsa ai ripari e ti sei affidata alla solita piastra che ha “messo tutto in ordine” ora che è arrivato il tuo grande giorno vuoi rimanere fedele a te stessa… e ai tuoi animati, indipendenti e ribelli boccoli? Ok, è comprensibile ma qui il gioco si fa duro e perciò preparati a trasformarti nella John Rambo del curly hairstyle! Ma che ne sanno le perfette, e da noi invidiatissime ragazze lisce che a loro volta invidiano i nostri capelli ricci, di cosa significhi avere una criniera in testa? In pratica un circolo vizioso da cui, probabilmente, non si uscirà mai...

Photo by Ivana Cajina on Unsplash

Certamente siamo tutte d’accordo che “L’erba del vicino è sempre la più verde” ma spiegateglielo voi alle lisce quanto tempo ci mettiamo a sistemare i nostri capelli ricci senza calcolare tutti gli scongiuri affinché sia il giorno giusto (perché si sa, i ricci hanno una loro personalità e decidono di essere bellissimi o di farti sembrare lo spaventapasseri del Mago di Oz che tu ci metta tutto l’impegno del mondo oppure no!). E dopo anni di esperienza più si avvicina l’occasione speciale e più loro si ribellano letteralmente: i capelli ricci lo sanno che per te è importante e quindi loro, di conseguenza, fanno di tutto per renderti la vita impossibile. Non prendertela, loro lo fanno per farti diventare più forte e renderti distaccata da un superficiale canone estetico… o almeno questa è una chiave di lettura. Quindi, cara sposa coraggiosa, oggi leggerai alcuni consigli su come preparare al meglio i tuoi capelli ricci che verranno poi resi superlativi dall’acconciatura del tuo bravissimo parrucchiere di fiducia che approverà certamente la necessità di prendersene cura prima del giorno delle nozze e non solo alla vigilia. Perché la verità è una sola: i capelli crespi non sono belli e, se pure in alcuni rarissimi casi donino quel non so che a taluni personaggi (tipo Krusty il Clown e Musafa del Re Leone) è di gran lunga preferibile restare nel piacevole anonimato di quelli dai capelli docili al pettine e lisci come seta. Sei d’accordo?

I cibi che rendono più bella la tua chioma

Photo by Brooke Lark on Unsplash
Photo by Brooke Lark on Unsplash

Gli alimenti che fanno bene ai nostri capelli ricci fanno bene anche alla linea e alla pelle: in pratica un miracolo a portata di frigo che ti renderà superlativa per il giorno del matrimonio! Ma cosa mangiare nello specifico? La frutta secca come noci e mandorle, cereali integrali, spinaci, broccoli, bietole, cicoria, cipolle. Riguardo alle cipolle è raccomandabile il consumo solo se non farai troppa vita sociale dopo averle mangiate… Altri alimenti da mettere nel carrello della spesa sono: il salmone, l’avocado, quinoa o i semi di lino che sono perfetti se aggiunti allo yogurt dopo averli messi in ammollo in acqua per circa una mezzora e consumati con il liquido stesso. Questi sono alcuni piccoli consigli su come migliorare l’aspetto dei tuoi capelli ricci ma ricorda che è sempre importante affidarsi a un medico per stabilire il proprio piano alimentare e ovviamente variare la propria alimentazione… prediligendo quegli alimenti che, oltre ad essere buoni, sono anche sani e contribuiscono a renderti più bella!

Impacco miracoloso

Photo by Roberto Nickson on Unsplash
Photo by Roberto Nickson on Unsplash

Se sei una vera riccia saprai bene che la combinazione astrale tra quel determinato shampoo e la maschera e movimento di asciugatura, crema, schiuma, gel e chi più ne ha più ne metta può essere una buona soluzione per te ma non lo è altrettanto per la tua riccia vicina di doccia in palestra. Anche perché, diciamolo: se i maschi parlano di calcio, di calcio e di calcio, le donne (ricce) parlano dei loro capelli a colpi di consigli spassionati su come risolvere finalmente la questione. E se non si sono mai viste prima diventano subito amiche alleate nella lotta al crespo! Le donne lisce non so di cosa parlino, mai provata questa sensazione, neanche quella volta in cui li ho stirati a diciotto anni. Durata del trattamento: due giorni quindi non fa testo per annoverarmi tra le fortunate ragazze dalla testa ordinata. Tornando ai prodotti sappiamo bene che ognuna di noi ha la propria routine a cui non vuole (e in effetti perché dovrebbe?) rinunciare ma ci sono delle piccole cose che si possono sperimentare e che sicuramente possono solo giovare ai tuoi capelli crespi. Uno tra tutti: l’impacco a base di olio di mandorle dolci. Come si fa? Semplice: la sera prima di andare a dormire cospargi i capelli asciutti di olio. Districa i nodi pettinando delicatamente i capelli, avvolgili nel cellophane e poi vai nanna. Al mattino fai il tuo solito shampoo magari ripetendolo due volte per togliere bene ogni residuo. Segui la tua sacrosanta routine e poi… avrai per magia dei capelli ricci più mansueti e lucidissimi. Questo è un metodo efficace, naturale ed economico per coccolare i tuoi capelli crespi ma ricorda che non è sempre indicato: sarà sufficiente fare questo impacco idratante una sola volta in un mese. L’alternativa all’olio di mandorle dolci può essere anche l’olio di cocco o l’olio di argan; qualcuna utilizza anche l’olio di oliva ma onestamente quel sentore di insalata di pomodori non è che mi entusiasmi molto mentre dormo… se devo scegliere preferisco quello di pina colada dell'olio di cocco che magari sogno una spiaggia caraibica e mi sveglio anche più felice (o più triste, dipende).

Pettinatura in linea con l'abito

Photo by Nicole Honeywill on Unsplash
Photo by Nicole Honeywill on Unsplash

E dopo tutta la fatica per prenderti cura dei tuoi capelli ricci in maniera certosina ti prego non rovinare tutto con l’acconciatura sbagliata. Primo: affidati al tuo parrucchiere e, soprattutto, fidati di lui. Se lo hai scelto un motivo ci sarà e quindi ascolta quello che ti consiglia. Se infatti deciderai di non stirare i tuoi ormai bellissimi e nutritissimi capelli ricci una volta ribelli ma ormai docili e morbidi come i boccoli di Shirley Temple, le opzioni saranno ben definite e influenzeranno anche la scelta del tuo abito. In pratica ricorda che lo stile naturale di una pettinatura riccia sarà perfetta con abiti sottoveste, abiti un po’ hippie o botticelliani. I capelli ricci non saranno l’ideale invece con abiti bon-ton che richiedono perfetti chignon anni ’60. Un territorio neutrale per le spose che sceglieranno il tailleur che si adatta bene sia alle ricce che alle lisce ma solo se la linea dell’acconciatura non è troppo romantica o elaborata. Sembra tutto così difficile! Che stress questi capelli ricci, che stress la perfezione! Beh, in effetti la perfezione non esiste ma possiamo sempre e comunque provare a fare le cose seguendo un criterio ben preciso. Che male c’è? Infine, riguardo ai tuoi capelli ricci... ammettilo: dici a tutti di odiarli e che vorresti tanto dei capelli diversi ma in realtà tu ami i tuoi capelli e non li cambieresti mai. In fondo si sa che noi donne siamo bipolari, figurarsi le ricce che hanno anche notoriamente un capriccio per ogni riccio. E allora evviva l'amore per i ricci! Che poi sia amore in senso catulliano dell’odi et amo è un altro conto ma, in fondo, sempre amore (o bipolarismo) è…

Potrebbe interessarti:

Mani: prendiamocene cura per il grande giorno!

Acconciature per la sposa: ecco le più belle

Le damigelle adulte: matrimonio in stile UK

La sposa con il tailleur… perché no?

Bombolibri InnovAction Lab S.r.l. P. Iva/C. F: 02497260030 Rea: NO – 240036
Copyright © 2019 Bombolibri. Tutti i diritti riservati