Il vestito da sposa per il matrimonio civile: tailleur o pantalone?

17 gennaio
2013

Sono sempre di più le coppie che scelgono di pronunciare il fatidico sì in Comune, e anche se questo tipo di cerimonia risulta essere meno formale e con una durata inferiore rispetto a quella tradizionale celebrata in Chiesa, non si può certo trascurare di avere il look perfetto in questo giorno importante e pieno di emozioni!

Meno soggetto alle convenzioni del rito religioso, anche il matrimonio civile tuttavia impone il rispetto di alcune piccole regole di buon gusto. Nonostante sia sempre più accettata l’idea che gli sposi in una cerimonia civile possano indossare i vestiti che desiderano, e che la sposa non debba necessariamente essere vestita di bianco e indossare il velo con eventuale strascico, alcuni “scivoloni” di stile sono sempre assolutamente da evitare: bandito, per esempio, il colore nero per la sposa e uno stile troppo casual, anche per lo sposo.

Sì ai vestiti più informali...

Sì quindi a vestiti più informali e meno classici, ma sempre tenendo a mente che ci si sta andando a sposare, e che quindi eleganza e formalità sono fondamentali. Sì alla sobrietà, poiché il rito civile merita lo stesso rispetto del rito religioso. Vietato anche un make up pesante e, in generale, trovate troppo “originali” che rischierebbero di farvi apparire invece fuori luogo. Apparire naturali ma raffinati è sempre la regola aurea per ogni matrimonio che si rispetti! Importante considerare anche il momento della giornata in cui il matrimonio avrà luogo: se si svolgerà di mattina sarà più appropriato un abito da cocktail sotto al ginocchio, o sopra al ginocchio per le spose più giovani; oppure un bel tailleur con gonna o pantaloni (a seconda dei gusti) come quelli proposti nelle ultime collezioni di Stella McCartney o Diana Gallesi. Alcuni abiti basic, corti ma molto raffinati, sono anche tra le ultime proposte di Alviero Martini, Burberry e Gucci.

Tonalità pastello sempre azzeccate...

Sempre azzeccate sono, inoltre, le tonalità neutre o pastello, adatte sia per il pomeriggio che per la sera e per essere sempre al top. I tocchi più appariscenti sono invece permessi se il matrimonio si svolge di sera, così come l’utilizzo di colori più scuri nelle tonalità del grigio-argento o del blu.

Ricordate di dare particolare importanza anche agli accessori: ovviamente devono abbinarsi bene al vestito e, in generale, alla personalità della sposa. Con gioielli dalle linee semplici e sofisticate il successo è sempre assicurato! Via libera anche a pochette piccole e raffinate, e al cappello, se siete delle amanti di questo accessorio.

Infine, non dimenticate la classica regola delle cinque cose che una sposa non può dimenticare di indossare il giorno più bello della sua vita: una cosa nuova, una cosa vecchia, una cosa prestata, una cosa regalata e una cosa blu!

Bombolibri InnovAction Lab S.r.l. P. Iva/C. F: 02497260030 Rea: NO – 240036
Copyright © 2018 Bombolibri. Tutti i diritti riservati